Salta al contenuto principale
x

Rocca di Cambio

Rocca di Cambio, a Km. 23 dal Capoluogo, è un piccolo centro montano situato al margine nord-occidentale dell'Altopiano delle Rocche, nel Parco Regionale Sirente-Velino. L'altopiano è sorvegliato da numerose cime - Mote Rotondo, Monte Cagno, Monte Ocre e Cefalone - tutti sopra i 2000 metri, che soprattutto in primavera e in estate costituiscono mete privilegiate per chi ama il trekking e le passeggiate in montagna. Rocca di Cambio offre in inverno le piste di Campo Felice, famose in tutto l'Appennino Centrale, ed agli appassionati dello sci di fondoi i tracciati dei vicini Piani di Pezza. Con i suoi 1434 metri sul livello del mare è il Comune più alto di tutto l'Appennino. Le notizie storiche su Rocca di Cambio e sul primo nucleo abitato sono scarse. Secondo alcune fonti è certo che il villaggio fosse situato dove ora si trova la Chiesa di Santa Lucia; ma è solo, a partire dal Medioevo, che i riferimenti al paese si fanno più frequenti. Non è un caso se alcune fra le vestigia più interessanti della zona risalgono a quell'epoca. La storia più recente della località è simile a quella di altri paesi dell'Italia centro-meridionale. Dominazioni straniere (Angioini e Spagnoli), terreno di influenza delle grandi famiglie del soglio pontificio (Colonna e Barberini), emigrazione endemica. Questa località del Parco Velino-Sirente è meta di vacanza estiva ed invernale, frequentata da migliaia di persone.

 

Provincia: L'Aquila

CAP: 67047

Prefisso: 0862

Altitudine: 1433

POSIZIONE GEOGRAFICA

42.2143517, 13.4627375

La Collegiata di San Pietro si trova nel punto più alto del paese di Rocca di Cambio.

Sentiero n. 10 - Rocca di Cambio - Valle Canavine - Forca Miccia - Settacque - Monte Ocre (facile) ore 3,15. (Carta dei Sentieri montani della Provincia dell'Aquila, prodotta dalla Camera di Commercio dell'Aquila e curata dal C.A.I.)Al Km. 23 della S.S.

Edificata nel XVI secolo, la chiesa ha il corpo composto da tre navate e custodisce un pregevole fonte battesimale del 1569 in pietra bianca a base esagonale.

Il Parco Naturale Regionale del Sirente-Velino, istituito nel 1989, si estende su 54.361 ettari, con sede a Rocca di Mezzo e interessa 22 comuni della provincia di L’Aquila. I massicci del Velino e del Sirente offrono al visitatore tanti motivi d’interesse.