Beni Culturali e Ambientali

Chiesa di San Bartolomeo

By 30 Novembre 2023No Comments

La chiesa di S. Bartolomeo appartiene all’antico ed importante complesso abbaziale fondato nel 962, per volontà del conte di Penne Bernardo, nella Valle del Nora, a poca distanza dal borgo di Carpineto. Riedificato nel sec. XII e nuovamente nel XIII, sarebbe stata una delle sedi dei benedettini che ricevettero in dono un “braccio” di San Bartolomeo dall’Arcivescovo di Benevento.

Dei locali dell’abbazia rimane qualche traccia mentre la chiesa medievale è stata restaurata. L’elemento di maggiore interesse è il portale che immette nella chiesa che rimanda a quelli della basilica di S. Pelino a Corfinio e del pulpito di S. Maria a Bominaco dove sono presenti figure animali tre le volute del tralcio, che nasce da un fascio di foglie di acanto, come accade a Corfinio, e da una capretta che si contorce a brucare la foglia mentre allatta un cucciolo. Gli animali sono reali o tratti dal bestiario medievale. Le monofore del presbiterio sono ornate da esili colonnine tortili; gli archivolti sono decorati da stelline, fiori, torciglioni e palmette e terminano su lunghi capitelli ad alberello centrale. Sono datate al X secolo le quattro colonnine (cinque fino al primo dopoguerra) che sorreggono la mensa d’altare, dai bei capitelli a stampella ornati da figure animali.

Dall’area antistante la chiesa parte “Il sentiero delle Abbazie”, un antico tracciato medievale creato dai benedettini per collegare velocemente le abbazie di Santa Maria di Casanova e San Bartolomeo della Nora. Il percorso fa parte delle rete sentieristica del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

.