Beni Culturali e Ambientali

Chiesa e convento di San Francesco

By 30 Novembre 2023No Comments

I Francescani, giunti a Fontecchio sicuramente entro la fine del XIII secolo, occuparono la chiesa romanica, dedicata allora a Sant’Agnese, per poi ricostruirla.

La chiesa ha una pianta a navata unica .Sicuramente si può ritenere appartenente alla chiesa trecentesca la zona presbiteriale; in seguito ad un restauro, sulla parete dove si apre l’arco trionfale, sono tornati alla luce degli interessanti affreschi trecenteschi, di  matrice giottesca. Altri affreschi dei secoli XV e XVI intervallano gli archi. A sinistra  si apre la quattrocentesca porta in grossi blocchi di pietra che dà accesso al convento. Al XVII e al XVIII secolo sono da riferire i motivi decorativi ad affresco che ornano gli archi lungo la parete destra, le storie raffiguranti la vita di S. Maria Maddalena e le mostre d’altare in stucco.

Sulla facciata, incompiuta, si aprono il rosone ed il portale cinquecenteschi. Il portale, a tutto sesto con capitelli ornati da foglie di cardo e di olivo, conserva nella lunetta un affresco raffigurante una Madonna con Bambino, S. Francesco ed una santa martire (datato 1638). Il complesso conventuale, costruito in più fasi, è stato terminato nel 1488 e presenta sia elementi tipici del gotico cistercense, sia uno stile quattrocentesco.

Il chiostro, oggi,  è spesso impiegato come sala da banchetti esterna del ristorante che ha sede all’interno del convento.