Percorsi

Dalla terra dei Vestini al Guerriero di Capestrano

By 22 Febbraio 2021Marzo 19th, 2021No Comments
  • Lunghezza (km): 122.80
  • Dislivello (m): 882
  • Difficoltà: difficile
  • Durata (ore): 0

Itinerario: Cepagatti – Nocciano – Catignano – Brittoli – Capestrano – Bussi sul Tirino – Popoli – Castiglione a Casauria – Pescosansonesco – Pietranico – Rosciano – Cepagatti

Descrizione: L’itinerario inizia a Cepagatti, uno dei comuni dell’ “Aewa\+ssociazione Italiana Paesi Dipinti” grazie ai numerosi murales presenti nel centro storico, che raccontano la storia del borgo e l’operosità dei suoi abitanti. Dopo circa 10 km, in bella posizione panoramica, incontriamo il borgo di Nocciano che ospita pregevoli beni artistici e culturali, e successivamente raggiungiamo il paese di Catignano dove possiamo ammirare un bel panorama che abbraccia la Majella, il Gran Sasso ed il Mare Adriatico. Proseguendo lungo la SS602 ed aver attraversato il piccolo centro di Brittoli, ci immergiamo nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga per raggiungere Capestrano, borgo ricco di testimonianze architettoniche, archeologiche e storiche del passato come il Castello Piccolomini che lo sovrasta. Il paese è noto soprattutto per il ritrovamento, in un vigneto della zona nel 1934, del Guerriero Italico di Capestrano, statua funeraria in pietra del VI secolo a.C., attualmente esposta al Museo Archeologico di Chieti, uno dei simboli più rappresentativi dell’Abruzzo. Proseguendo sulla SP94 si arriva a Bussi sul Tirino, dove si può ammirare uno dei fiumi più belli e puliti d’Europa, il fiume Tirino appunto, noto anche per la notevole presenza di trote e di gamberi, protagonisti anche della tradizionale sagra che si svolge ogni anno in paese. Percorrendo la Via Tiburtina Valeria si arriva a Popoli, nota da secoli come “la chiave dei tre Abruzzi” in quanto sorge alla confluenza dell’Aterno nel Pescara, all’imbocco della conca Peligna e dell’antichissima strada che conduce all’Aquila attraverso la Piana di Navelli. Dopo aver attraversato il territorio di Tocco Da Casauria e Torre De Passeri, si arriva a Castiglione a Casauria dove troviamo la famosa Abbazia di San Clemente a Casauria, considerata uno dei capolavori del romanico abruzzese. Proseguendo sulla SP53 e superato il paese di Pescosansonesco, luogo natale del Santo Nunzio Sulprizio, si giunge a Pietranico, dove troviamo l’Oratorio di S. Maria della Croce, capolavoro del barocco in Abruzzo. Scendendo in direzione di Alanno, in un territorio collinare ricco di vigneti ed uliveti, si risale poi verso Rosciano, comune famoso per la produzione di vino e olio extravergine d’oliva di qualità. Proseguendo lungo la SP44, l’itinerario si conclude a Cepagatti.

Pendenza media: 3,7

Pendenza massima: 19%

Difficoltà: tour impegnativo

Info e Contatti:

https://www.abruzzoturismo.it/abruzzo-bike-friendly

Dislivello:

882m

Lunghezza Km:

122,8

Punto di Partenza:

Cepagatti

Punto di Arrivo:

Cepagatti

Mappa

19.jpg

Coordinate GPX:

Tour19.gpx

Richiedi informazioni per questo itinerario


CAPTCHA

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.


CAPTCHA con immagine


Inserire i caratteri mostrati nell’immagine.