Percorsi

In bici tra le meraviglie della Valle Subequana e Peligna

By 22 Febbraio 2021Marzo 19th, 2021No Comments
  • Lunghezza (km): 80.30
  • Dislivello (m): 779
  • Difficoltà: media
  • Durata (ore): 0

Itinerario: Bugnara – Anversa degli Abruzzi – Cocullo – Goriano Sicoli – Castel di Ieri – Gagliano Aterno – Secinaro – Castelvecchio Subequo – Raiano – Bugnara

Descrizione: dal centro di Bugnara si procede lungo la panoramica SR 479 Sannite (che conduce al Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise), oltrepassando la Riserva regionale delle Gole del Sagittario, fino ad Anversa degli Abruzzi. Distanti solo pochi chilometri, le due località sono unite dalla comune adesione al club dei Borghi più belli d’Italia. Svoltando a destra si prosegue per Cocullo, paese famoso per la sua antichissima festa dei serpari che ogni anno, nel giorno del primo maggio, vede sfilare in processione la statua di San Domenico avvolta da serpenti catturati sulle montagne circostanti. Al di là del monte Luparo si entra nel territorio del Parco regionale Sirente-Velino. Affacciato sulla parte meridionale della Valle Subequana, Goriano Sicoli è dominato dalla sua chiesa parrocchiale con torre campanaria. Insieme a Castel di Ieri e Castelvecchio Subequo – caratterizzati dalla presenza di templi e fortificazioni italiche, catacombe paleocristiane e torri di avvistamento medievali – appartengono all’associazione dei Borghi Autentici d’Italia.

Una deviazione a sinistra sulla SP 11a consente al cicloturista di raggiungere prima Gagliano Aterno, con il suo splendido castello medievale e la fontana in stile gotico risalente all’anno 1328, ed in sequenza il borgo agricolo di Secinaro, da dove poi ci si ricongiungerà a Castelvecchio Subequo, chiudendo così il breve percorso ad anello. Riconquistata la SS 5 Tiburtina Valeria, dopo aver attraversato prima il fiume Aterno e poi i binari della ferrovia L’Aquila-Sulmona, alle porte di Molina Aterno si svolta a destra addentrandosi nella splendida vegetazione della Riserva regionale delle Gole di San Venanzio con sosta obbligata all’eremo sospeso sulle acque del fiume. Usciti dal territorio protetto del parco, la pedalata ormai fluida conduce a Raiano, situata nella parte occidentale della Valle Peligna, luogo di coltivazione di gustosissime e dolci ciliegie. Poco fuori dal centro abitato si prende a destra sulla SP 10 fino alla periferia di Pratola Peligna, per poi svoltare ancora a destra sulla SP 52 Nolfese attraversando la frazione Campo di Fano nel comune di Prezza – dove in estate si svolge la partecipata sagra dell’aglio rosso di Sulmona – prima di terminare il tour parcheggiando la bicicletta nuovamente nella piazza del SS Rosario a Bugnara.

Curiosità: toccato in avvio di itinerario, il borgo di Anversa degli Abruzzi è sede dell’unico parco letterario regionale, dedicato a Gabriele d’Annunzio. Scritta nel 1905, qui infatti il poeta pescarese ambientò la tragedia “La fiaccola sotto il moggio” che narra le vicende dei di Sangro, nobili decaduti che vivono nel castello del paese.

Pendenza media: 3,7%

Pendenza massima: 16,2%

Difficoltà: tour medio

Dislivello:

779m

Lunghezza Km:

80,3

Punto di Partenza:

Bugnara

Punto di Arrivo:

Bugnara

Mappa

37-38.jpg

Coordinate GPX:

Tour37.gpx

Richiedi informazioni per questo itinerario


CAPTCHA

Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.


CAPTCHA con immagine


Inserire i caratteri mostrati nell’immagine.