Beni Culturali e Ambientali

Museo Civico Archeologico – Sulmona (AQ)

By 4 Maggio 2021No Comments

Tipologia: archeologico.

Descrizione: è ospitato nel complesso della SS. Annunziata, uno degli edifici più importanti della città, fondato nel 1320 come orfanotrofio e ospedale per gli infermi. Al pian terreno sono presenti la sala preistorica, protostorica ed italica, con testimonianze che vanno dal Paleolitico ai siti neolitici, ai materiali dell’età del Bronzo e del Ferro, fino ai corredi funerari ellenistici e ai rilievi monumentali di età romana.

Nelle sale del primo piano il percorso espositivo abbraccia ampi riferimenti tematici: si passa dai materiali provenienti dall’ager sulmonensis a quelli rinvenuti nei santuari di Ercole Curino a Sulmona e di Ocriticum a Cansano, fino ai reperti provenienti dalle necropoli suburbane. I materiali esposti sono il frutto di ricerche recenti, ma anche di vecchi scavi di Antonio de Nino e Pietro Piccirilli, o appartengono alla collezione di Giovanni Pansa.

La visita comprende anche la sala della Domus romana di Arianna, risultato di uno scavo archeologico musealizzato in un locale del piano terra. Si tratta di resti di una casa romana abitata tra il I e il II secolo d.C. nella quale sono stati rinvenuti lacerti di affreschi e decorazioni musive.

Il complesso della SS. Annunziata ospita anche il Museo del Costume Popolare e della Transumanza e una sezione Medievale Moderna del Museo Civico che conserva reperti lapidei, sculture, affreschi staccati, dipinti su tela e su tavola, oreficerie, monete di zecche abruzzesi e arredi provenienti in gran parte da chiese locali e dalla soppressa Abbazia di Santo Spirito a Morrone, tutte opere pregevoli databili dal XIII al XIX secolo.

Da non perdere: una ricostruzione in scala reale del tempietto del santuario di Ercole Curino. Nella raccolta spicca una bella Testa di Hermes, copia in marmo, da originale greco, del cd. Hermes Loghios Ludovisi (I-II sec. d.C.), rinvenuta a Sulmona. Di particolare interesse anche il cosiddetto Rilievo della transumanza (I sec. d.C.), reimpiegato sul muro perimetrale della chiesa di San Gaetano a Sulmona. É un bassorilievo che ritrae una scena di lavoro pastorale molto probabilmente riferita alla transumanza, come sembra evidente dalla presenza, accanto al gregge, di carri per il trasporto delle masserizie.

All’interno della raccolta della Sezione Medievale Moderna del Museo Civico una menzione particolare meritano un Catasto del 1376 ( il più antico delle province meridionali); il dittico con il Sant’Onofrio e la Maddalena attribuito al Maestro di San Silvestro; il tabernacolo di Giovanni da Sulmona datato 1435 con l’Annunciazione sugli sportelli e la Natività e l’Adorazione dei Pastori all’interno; la bella pala del Mengs datata 1758 raffigurante San Benedetto e la grande tela dell’Apoteosi di San Pietro Celestino, di Giovanni Conca, datata 1750.

Orari di ingresso: dal martedì alla domenica, ore 9.30-13 | 15.30-18.30. Ingresso € 4 comprensivo della visita alla sezione Medievale Moderna e al Museo del Costume popolare e della Transumanza. Con il biglietto cumulativo di € 6 è possibile visitare anche il Museo Diocesano di Arte Sacra, la Biblioteca diocesana, la Pinacoteca Comunale di Arte Moderna e Contemporanea presso il Polo Culturale Civico Diocesano di Santa Chiara. Esenzione fino ai 12 anni e oltre i 65 anni. Chiusura settimanale: lunedì.

Informazioni: C.so Ovidio, palazzo dell’Annunziata, Sulmona (AQ) | tel. 0864 212962.