Beni Culturali e Ambientali

Santuario e Museo di Maria SS. dell’Oriente

By 30 Novembre 2023No Comments

Il Santuario della Madonna dell’Oriente,  a circa 3 km dal centro abitato di Tagliacozzo, risale al XIV secolo e si trova su un colle che domina la vallata del fiume Imele.

L’interno si divide in tre navate. Sulle pareti superiori della navata centrale sono dipinte le scene di vita di S. Francesco. La pavimentazione è in lastre di marmo.

I più antichi documenti in cui viene citata la chiesa di S. Maria de Orienna risalgono ai primi del XIV secolo, ma le origini dovrebbero essere ben più antiche, come prova la stessa icona, risalente almeno alla prima meta del sec. XIII.

Secondo la tradizione, I’immagine sarebbe scampata alla furia iconoclasta di Leone III Isaurico e giunta miracolosamente in Italia. La chiesa fu costruita nel 1688 e fu consacrata nel 1742, ma nella seconda metà dell’Ottocento subì forti trasformazioni con la realizzazione di un nuovo altare in mosaico e la decorazione dell’abside.

Il santuario  meta per secoli di fedeli e pellegrini è retto dai Carmelitani. Oltre a conservare l’icona della duecentesca Madonna dell’Oriente, traslata probabilmente da Ravenna dove era giunta scampando alla persecuzione iconoclasta di Bisanzio, ospita un ricco Museo dedicato al Mondo Orientale. L’importante patrimonio di antichità egiziane, etiopiche, orientali,  numismatica e filatelica ospita una interessante raccolta di ex voto, icone bizantine, arredi sacri e monete provenienti dal Medio Oriente, reperti archeologici, preziose cinquecentine e di altri volumi rari.
E’ possibile ammirare moltissimi ex Voto che costituiscono uno degli elementi più suggestivi all’interno del museo, soprattutto alla luce dell’eterogeneità del materiale conservato. 

E’ aperto alle visite la domenica e nelle festività, ma è visitabile tutti giorni tramite richiesta al santuario.